Dichiarazione comune dell’ Europa Laica (Spagna) e Federazione Nazionale del Libero Pensiero (Francia)

giovedì 4 giugno 2009
popolarità : 100%

Noi, rappresentanti dell ’associazione dell ’Europa Laica (Spagna) e della Federazione Nazionale delle Libero Pensiero della Francia, riuniti il 31 maggio 2009 a Hendaye per discutere lo stato della laicità in Francia e in Spagna, ma anche in Europa, sia dal punto di vista politico, giuridico e sociale e le opportunità di azioni comuni per difendere la separazione tra Stato e Chiesa, in tutti i paesi, per una vera laicità in Europa;

Dichiaramo quanto segue:

1) riaffermiamo l’impegno delle nostre due organizzazioni di esigere per tutti i paesi in Europa:

La separazione tra Stato e Chiesa a rispettare la libertà di coscienza. La fine della chiesa fiscale, un vero riscatto (racket). L’eliminazione dei reati penali per le offese religiose (blasfemia). La piena laicità della pubblica istruzione, la sola a ricevere fondi pubblici.

2) rifiutiamo l’uso di concetti come "culture" o "civiltà", che spesso servono solo a mascherare la presentazione delle singole coscienze ai dettami communitari, il cui obiettivo è quello di sostituire le molteplici identità delle persone da un singolo elemento dominante religioso.

La realizzazione della laicità in Europa è direttamente proporzionale al fatto che nessuna persona che vive in Europa deve sentirsi stigmatizzata o esclusa, solo perché di un credo religioso o non religioso.

Facciamo appello a tutte le forze democratiche di difendere il concetto di laicità, che coincide con quello della democrazia, e contro l’ingerenza del fanatismo religioso e di lobby che violano la separazione della chiesa e lo Stato.

La separazione tra Stato e Chiesa è un elemento fondamentale della libertà democratica e deve essere un principio applicato in tutti i paesi.

Hendaye, 31 maggio 2009

JPEG - 20.5 Kb


dernieres publications

Derniers articles publiés